Disturbi e malattie croniche. Cosa funziona?

I disturbi e le malattie croniche hanno come comune denominatore il dolore, l’infiammazione e l’astenia. Queste malattie si manifestano in diverse forme secondo il patrimonio genetico dell’individuo e lo stile di vita che conduce. I nomi attribuiti dalla scienza a questi disturbi associati a questi segni e sintomi sono per esempio:

La Sindrome della Fatica Cronica (CFS), la Fibromialgia, la Sindrome del Colon Irritabile, la Cefalea Cronica, le Artralgie diffuse, la Sindrome Metabolica, la Sindrome Allergica, la Sindrome della Sensibilità Chimica Multipla, il Reflusso Gastro-esofageo, l’Ipertensione arteriosa e tante altre forme.

Fibromialgia

 

In base al modello farmacologico e alle linee guida convenzionali, dette “Golden Standard”, a ognuna di queste sindromi o sintomi, andrebbe attribuito un farmaco anti-sintomo. Questa è spesso la ragione per la quale i pazienti prendono diversi farmaci per diversi sintomi, ognuno dei quali ha potenziali effetti collaterali indesiderati. Esempi di medicinali anti-sintomo sono: anti-infiammatori, anti-coagulanti, anti-depressivi, anti-istaminici, anti-colesterolemici, anti-dolorifici, etc

Nel nostro modello di cura, si ricerca la causa profonda dei disturbi e curandola,  i sintomi vengono attenuati. Le cause sono da ricercare nell’alterazione delle principali funzioni metaboliche: la digestione e l’assimilazione, la difesa immunologica e la riparazione cellulare, la produzione di energia e la funzione mitocondriale, l’equilibrio ormonale, la neuro-trasmissione e la risoluzione delle memorie psico-emozionali, il trasporto e la funzione cardiovascolare e infine la funzione di detossificazione epatica.

L’approccio clinico prevede di sottoporre il paziente ad una serie di esami di laboratorio che ricercano gli squilibri metabolici nelle diverse funzioni citate. Per una valutazione completa possono essere necessari per esempio: il pannello IgG/IgE/Serologia Celiaca, un esame completo delle feci, una ricerca dei metalli tossici, un panello completo ormonale, un panello cardio-metabolico e/o una tipizzazione linfocitaria che permette di stabilire come il sistema immunitario reagisce e/o contribuisce allo sviluppo della malattia cronica.

Inoltre bisogna tenere conto di quei fattori di stile di vita (alimentazione e idratazione, qualità e quantità di sonno, esercizio fisico, dipendenze da alcol, fumo, droghe, gestione dello stress psico-emozionale, e armonia nelle relazioni e nella socializzazione) che possono scatenare la manifestazione del disturbo e anche dei fattori che possono mantenerli nel tempo.

Cosa funziona allora come modello terapeutico nelle malattie e nei disturbi cronici?

  • la modificazione dei fattori di stile di vita
  • la risoluzione delle memorie psico-emozionali
  • Il programma 5R per ripristinare la funzione intestinale
  • il protocollo di detossificazione epatica
  • la correzione dei deficit ormonali che verranno riportati a un livello ottimale con ormoni bio-identici.

Questo primo approccio terapeutico migliorerà considerevolmente la funzione immunitaria e cardio-vascolare. In un secondo momento potranno essere presi in considerazione  ulteriori protocolli terapeutici al fine di ottimizzarne la funzione.

In conclusione, prendendo in considerazione le diverse funzioni dell’organismo e non solo il singolo sintomo, si possono ottenere risultati più duraturi che impediranno alla malattia cronica di evolvere e aggravarsi nel tempo fino ad intaccare l’autonomia psico-fisica della persona.

Autore: Filip Dudal D.O. IFMCP USA

Condividi sui social:

Facebook
Twitter
LinkedIn

leggi gl'Ultimi articoli correlati

  • Analisi di Laboratorio / Functional Medicine / Medicina Osteopatica

Pubblicato il 03/02/2020

Disturbi correlati al consumo del glutine

Generalmente si considera che il Morbo Celiaco sia l’unica forma di disturbo causato dall’ingestione del glutine. In realtà diversi studi scientifici, condotti dal Dr. Alessio Fasano della Harvard University …
  • Agopuntura / Analisi di Laboratorio / Functional Medicine / Medicina Osteopatica / Mesoterapia / Ortopedia

Pubblicato il 05/11/2019

Spalla bloccata, dolorosa e infiammata

Diverse sono le cause possibili che possono limitare il movimenti della spalla e rendere l’articolazione infiammata e dolorosa. Per meglio poter stabilire la condizione della spalla e per definire …
  • Functional Medicine / Medicina Osteopatica

Pubblicato il 24/10/2019

Medicina Osteopatica per i neonati

Il feto ha un’ organismo molto elastico e resiliente. Alla nascita, le ossa del neonato sono 270. Da adulto le ossa si riducono a 206 perché alcune di esse …
La terapia chelante viene utilizzata per trattare le intossicazioni croniche da metalli tossici alcuni dei quali sono detti “pesanti”, più comunemente accumulati nel corpo.
La terapia infusionale consiste nella somministrazione di soluzioni e sostanze per via endovenosa allo scopo di migliorare le condizioni cliniche del paziente.
E’ un metodo naturale di cura che sfrutta le proprietà di questi due gas, miscelati in una precisa percentuale, per neutralizzare le tossine accumulate.
L’intestino ha un ruolo fondamentale nella salute di tutto l’organismo e per le difese immunitarie. L’idroterapia del colon è un metodo per mantenere pulito l’intestino.
L’ortopedico è in grado di diagnosticare problemi congeniti o funzionali del sistema muscolo-scheletrico, dalle infezioni ai traumi, fratture, problemi degenerativi delle articolazioni, osteoprosi e tumori alle ossa.
La mesoterapia è una tecnica di somministrazione dei farmaci per via intraepidermica, intradermica (superficiale e profonda) e sottocutanea.
La Still è attenta all’importanza di una diagnosi accurata, al fine di impostare la terapia più adatta al caso.
Dolore, infiammazione e limitazione del movimento sempre più spesso accompagnano le problematiche dell’apparato locomotore.
La filosofia e la pratica della medicina osteopatica si basa sulla visione, oggi attualissima, dell’essere umano come unità di corpo, movimento e spirito.
Le cause profonde che nel tempo portano a varie malattie, tra cui l’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari, sono le stesse che portano a disturbi e infiammazione dell’apparato locomotore.
L’agopuntura è un’antica tecnica terapeutica che mediante l’infissione di aghi, monouso e sterili, stimola punti sulla superficie corporea. Ogni punto ha una peculiare funzione.
Precedente
Successivo